DistillaStorie
Biografia

La band nasce nel 2010 dall’unione di quattro ragazzi, dai ventuno ai ventisei anni di età, iniziando con studi da autodidatta, per poi proseguire ognuno nel proprio campo con maestri specializzati del settore, della zona dei castelli romani.Inizialmente il nome della band era sound appeal e il genere di musica prodotta, era un tipico hard rock cantato in inglese.Poco dopo, sentendo l’esigenza di ricercare una tipologia nuova di suono, basandoci sui diversi generi musicali di ogni singolo componente, si è arrivati alla scelta di cambiare la lingua dall’inglese all’italiano e di conseguenza il nome del gruppo in ” DISTILLASTORIE”.La tipologia di musica è difficile da etichettare si parte dal rock fino ad arrivare all’indie per poi passare al folk , inserendo il cantautorato italiano si ha un effetto che ricorda il new wave.Al momento si hanno all’attivo 11 brani inediti di nostra completa composizione che rappresentano le varie fasi evolutive della band, infatti i pezzi non hanno nessun filo logico tra loro e variano, dal genere commerciale per arrivare a quello più complesso e articolato, che si è espresso negli anni, attraverso diverse esperienze live che partono da ingaggi comunali per feste patronali, feste studentesche, esibizioni in piazze e locali del territorio e fuori, feste della musica e concorsi musicali per band emergenti con risultati che ci hanno visto quasi sempre nei primi posti delle classifiche.Attualmente la band è concentrata in studio per poter registrare il loro primo EP e consecutivo video-clip,con l’intento di farlo uscire per inizio estate.Quest’ultimo progetto è in collaborazione con il consorzio ZDB che sta curando la direzione artistica e la co-produzione.COMPONENTI: -Soldivieri Michele (batteria e cori) -Candidi Francesco (basso) -Bragalone Emanuele (chitarra) -Priori Roberto ( chitarra e voce) -michele camiciotti(piano)COLLABORAZIONI ESTERNE:-elisabetta mattei (trombone)

Brani
Mi sento un tipo malandato,poco serio mai viziato.
Non credo in dio l'illuminato, prego e venero un drogato.
Sento passioni e poi bruciori,strani sapori e pochi amori.
Non voglio essere scordato,ne amato,ne poco odiato.
-mi sento in tipo non cresciuto,spaurito dal compiuto.
Presto attenzione alle incertezze e venero le grandi saggezze.
Rimarcare l'ignoranza ed abbattere l'ignoranza.
Tenere in vita ogni cuore,e pisciare in faccia al dolore.
E guarda.....Rit.- le cose dal punto migliore non affogarti in mezzo a parole.
Hai smesso di farti del male,prendi un bicchiere e comincia a bere.
A bere, parlare, a dare, dire, a pensare(x2)Outro:-
violentato e malmenato,un po ferito e non rassegnato.
Pregiudicato,alcolizzato,bastonato e fortunato.
Non ho parole chiave ne un posto dove stare.
Ho voglia di salire o forse di volare
Commenti