Shany Martin
Biografia

Shany Martin nasce a Velletri (Rm) il 17 Febbraio del 1992. Avendo ricevuto in eredità il nomignolo di uno dei più grandi compositori della storia della Musica, Johann Strauss, fin da bambino si avvicina al mondo dell'Arte Musicale studiando chitarra classica ed acustica, tastiera e batteria. 

Muove i primi passi nel 2005 come secondo chitarrista nel "Piccolo Coro San Michele Arcangelo" di Velletri, che lascerà poi nel 2007 per fondare la sua prima Rock Band "The Deep". 
Diverse esperienze come quella nella Cover Band di Vasco Rossi "Gli Alibi" nel ruolo di secondo chitarrista, o di solista alla chitarra elettrica negli "Identikit", lo fanno avvicinare al mondo del Cabaret, dove nello stesso 2007 esordisce come brillante Imitatore alla Corrida di Lariano calandosi nei panni di Mike Buongiorno, Bruno Pizzul, Pupo, e in quelli del Gobbo di Notre Dame, macchietta ideata da Rosario Fiorello. 
Dopo aver seguito il Seminario di Commedia dell'Arte sul Clown Bianco e sul Clown Augusto diretto dall'Attore e Regista Mario Gallo, comincia a farsi conoscere sul web e su Youtube, dove grazie ai suoi video dall'aspetto Comico/Satirico riesce ad ottenere fin da subito brillanti risultati. 
Poco tempo dopo strappa il secondo posto in classifica sul sito del programma Mediaset "Talent1", mantenendolo per due settimane. 
E' il 2008 quando scala il terzo posto come Imitatore all'Ottava Edizione della Corrida di Lariano, interpretando Carlo Verdone, Amadeus, Adriano Celentano, Luca Giurato, Beppe Grillo, Raimondo Vianello, ed altre grandi pietre miliari della storia dello Spettacolo Italiano. 
Pochi mesi dopo riceve il Premio come "Miglior Giovane Concorrente" al Concorso di Arti Varie nei Castelli Romani "L'Arena". Alla fine del 2008 lo ritroviamo su Lazio Tv, questa volta in veste di Monologhista in uno Show nell'Auditorium di Velletri. 
Il 2009 inizia in modo sfavillante: Shany sale sul Palcoscenico del Millennium Sporting Center di Lariano aprendo lo Show al noto Comico di Zelig e di Colorado Cafè CARMINE FARACO. Comincia ad essere contattato come ospite in Eventi e festeggiamenti locali, fino al portare in scena il suo primo One Man Show Teatrale: "Shany Show, se la vita non ti sorride falle il solletico...", che mette alla berlina l'uomo ed i suoi vizi quotidiani, dal primo appuntamento alle tormentate vacanze nei Villaggi Turistici. Lo Show riceve un ottimo consenso di critica e di pubblico. 
Ricopre il ruolo di Antagonista e di Aiuto Regista nel Musical "La Guerra di Martìn", opera di Francesco Silvestri, diretto da Emanuela Molinari e da Pasquale Mellone. 
La critica giornalistica riconosce in lui una grande espressività comica, legata ad una grande ed innata abilità scenica. Nell'Estate Genzanese del 2009 apre lo Show di ENZO SALVI e MARIANO D'ANGELO, e dei SEQUESTRATTORI, trasmesso in diretta sulle frequenze di Radio Mania 88.2 Fm. Ed è proprio lì che lo ritroviamo, nel programma Radiofonico "Link Generation"condotto da Dj Andrew e da Valentina Polidori, riscuotendo un gran successo sia con le sue Imitazioni, che con le sue pungenti parodie di Satira Politica e Religiosa. 
Nell'Ottobre del 2009 supera le selezioni per entrare nell'Accademia di Arti Sceniche "Artès" diretta da Enrico Brignano. La sua prima esperienza Cinematografica la vive nel 2010 come comparsa nel film "Gli anni verdi", diretto da Dario Baldi. Approfondisce lo studio della Recitazione Teatrale e Cinematografica partecipando allo Stage "Impara l'arte... e mettila in pratica" al Teatro Golden di Roma, diretto da Enrico Brignano. Lo ritroviamo nelle vesti di presentatore, cabarettista ed Imitatore al "Primo Memorial Canoro ad Anthony Marinelli", evento che ottiene il tutto esaurito al Teatro Aurora di Velletri. E' il momento di un nuovo "Tutto esaurito" quando porta in scena il nuovo one man show "Ti lascio perchè ti amo troppo", che ottiene un ottimo successo sia di critica che di pubblico nelle citta' di Velletri, Gavignano, Lariano e Gorga. 
Poco dopo approda sul set di "Fratelli Detective", con Enrico Brignano e Marco Todisco per la Regia di Rossella Izzo. Il 29 Giugno è al Teatro Olimpico di Roma in "Il Caso Mario", per la Regia di Valentina Pacilli. Partecipa con gli allievi dell'Accademia al fianco di Enrico Brignano all'Arena del mare di Sabaudia in "Sono Romano ma non è colpa mia", lo spettacolo del Comico Romano che ha fatto e continua a fare furore nelle piazze e nei Teatri di tutta Italia. 
Calca le scene negli Show di Cabaret con il brillante Attore Cabarettista ANTONIO GIULIANI. 
Replica nella splendida cornice dell'Arena di Verona "Sono Romano ma non è colpa mia", ancora una volta al fianco del Maestro interpretando il brano "Roma nun fa la stupida stasera" dal Rugantino di Garinei e Giovannini, data trasmessa nell'inverno 2010 su Sky. 
Entra nella compagnia dell'anello al naso dei Castelli Romani dove assieme al gruppo artistico debutta con il Teatro di Strada in un Melodramma di terra e d'amore scritto e diretto dall'attrice e regista Chiara Candidi interpretando un ruolo dagli immancabili e indiscutibili lati comici. 
Subito dopo viene scritturato per un ruolo drammatico in "Processo a Dio" di Stefano Massini, dove interpreta il ruolo di Mordechai Cohen, un sopravvissuto ai campi di concentramento di Maidanek, per la Regia di Luigi Onorato. 
Nel 2011 è autore della Rubrica Comico - Satirica "Pillole di Shany (Tre alla mattina e due alla sera)" sul Settimanale Locale dei Castelli Romani "La Torre", e collabora nella stesura dei testi con Comici di Zelig Off e Colorado Cafè Live. 
Nel mese di Gennaio interpreta il monologo di Shylock l'Ebreo tratto da "Il Mercante di Venezia" di William Shakespeare, per la Regia di Gianluca Verlezza in occasione della Giornata della Memoria. 
E' tra gli ospiti della mostra scultorea di Palmiro Taglioni dove interpreta "Don Chisciotte e Sancho Panza", per la Regia di Emanuela Molinari. E' ospite alla "Giornata Mondiale del Teatro" a Velletri, dove porta in scena alcuni dei grandi Classici, e monologhi inediti del suo Teatro- Cabaret. Il 10 Maggio 2011 fa partorire sulla scena "Si fa presto a dire Shany", One man show interamente inedito trasmesso a puntate su Tele In, contenente Musica, imitazioni, Teatro Cabaret, Satira e canto.
Nel mese di Novembre viene selezionato per la Mostra Letteraria di Cori e Giulianello, dove viene esposta parte dei suoi componimenti poetici ( mandati in onda anche sulla Web Radio Roma uno ). Il 2012 ha come prima pagina la collaborazione con la rivista "Controluce", vetrina per Poeti del territorio locale e non, e il Recital "Una vita da Shany - Il meglio del mio peggio" (collage di un repertorio Cabarettistico e non solo). 
A fine Gennaio tornano alla ribalta nove repliche di "Processo a Dio" per la regia di Luigi Onorato. "Sottomissione impossibile" è il suo primo cortometraggio da regista e autore, basato sulla sottomissione della gran parte dell'informazione nei confronti dei cittadini e sugli effetti che questi ultimi vanno ad assorbire. 
Prossima tappa: terzo classificato al concorso di cabaret "Cinque minuti per sorridere" svolto alla casa del cinema in Roma. Su Radio Ministry apre la rubrica di imitazioni "Qui corre voce”, della durata di dieci puntate. E’ allievo regista all’accademia Roberto Rossellini di Genzano, diretta dal produttore cinematografico Renzo Rossellini. 
"Non sono un copione” è il suo nuovo spettacolo che porta in giro in locali e teatri basato esclusivamente sull’improvvisazione, legata fortemente alla musica che non ha mai abbandonato.

Brani
Mi sono svegliato col solito vivere male, stamane
più conosciuto col nome "Disturbo comportamentale"
e il letto chi lo fa?
Ci penserà mammà(Figlio!)
cent'anni camperà
Non so cosa fare se tutti mi dicono "A casa stai male"!
Esco per strada e magari mi compro un giornale, è uguale
io non lo leggo ma me piace fa' pensa'che compro l'Unità!
Mi sento mancare se Dio si presenta come mio padre
se l'unico svago che ho è misurare la pressione a mia madre
qualcuno mi dirà "C'è l'università"!
Ma proprio non mi va
Ah, ah vivo male ma è uguale
ah, ah chiudo il mondo in una città ma... uffa
Guarda se me fa' parla'
non mi va... la patente un pò più in là
ah, ah vivo male ma si sa se sono matto è tutta colpa della normalità
Non mi fidanzo perché la donna che mi piace è già fidanzataho
 tanti amici su Facebook...(Ah, quanti ce n'ho, guarda... è 'na meraviglia.
 Ad occhio e croce saranno 1400!)
Però nessuno mi saluta per strada
e dove finirà la mia virilità se dormo con mammà?
Ah, ah vivo male ma è uguale
ah, ah chiudo il mondo in una cittàma... uffa!
Guarda se me fa' parla'
non mi va... la patente un pò più in là
ah, ah vivo male ma si sase sono matto è tutta colpa della normalità
se sono matto è tutta colpa della normalità... ma va!
Se sono matto è tutta colpa della normalità.
Commenti