Tommaso Guernacci
Biografia

Tommaso Guernacci nasce a Cori (LT) nel 1993 in uno dei tanti giorni di Luglio.

Una volta, tanto tempo fa, ha fondato e suonato la chitarra per un gruppo che aveva il nome di una pistola.Forse perché brutto e cattivo, è stato costretto a rimboccarsi le maniche e fare tutto da solo. 
Armato di chitarra ha vagato per anni senza saper dove andare.Come Don Chisciotte con Sancho Panza anche lui ha fatto di Sandro Cucchiarelli il suo fedele scudiero.
È diventato bello, almeno così dice la mamma. Sono vent'anni che porta i sogni a spasso come fossero bignè. 
È diventato Pazzo. Non sa più cos'è l'amore. Sta suonando la campana. Il resto è storia recente.
Viva la MUSICA, sempre.

Brani

Il pupazzo sta invecchiando, piange e ride, non èun trucco

crede di essere Arlecchino, si traveste daPierrot

anche la polvere è invecchiata, più pazzo di unpupazzo

te lo dice la parola, solo il cappellaio matto.

Tira i dadi come viene, lascia stare le preghiere

tanto l'asso piglia tutto, non c'è scampo per ilre

anche se cambi la faccia, tre più tre fa sempresei

come i sette cavalieri che non son mai piùtornati.

Avere l'ossessione di chi vuole ma non può

di chi potrebbe ma non vuole e in un attimo èspacciato.

Chi si sveglia con la faccia da Picasso bello ebiondo

ma non ha capito bene che somiglia a undeficiente.

Il cantante cantautore ha dato scacco matto

ha comprato una chitarra in cambio del cognome

odia il fumo maledetto con tutti i suoi difetti

sta aspettando nella pioggia seduto sopra itetti.

Il soldato non ricorda l'odore della terra

nel nome di qualcuno ha perduto la sua guerra.

Il vestito da pagliaccio, quello che non ho maimesso

non mi stava mica male, è perché senza fa lostesso

lo diceva la maestra, lo pensava il professore

di nascosto lo credeva anche il mio primo amore.

Mio fratello che è indeciso, nel dubbio sfidatutti

con lo sguardo da assassino che lo rende un po'cretino.

Come l'uomo nell'armadio senza il dono della luce

sentendosi vigliacco viene messo in croce.

Anacleto che ha sposato Amelia sua sorella

vado sul sicuro, è sempre la più bella

padre di tre figli, zio di sei nipoti

i conti qui non tornano, è sfuggita qualche cosa.

Galileo che all'improvviso è diventato miliardario

rinchiuso in manicomio si fa il bagnonell'acquario.

Moglie di sceicco presa a bastonate

ora vende frutta al mercato nazionale.

Cuoco latitante cerca donna seria

amante degli oroscopi, ricca ereditiera.

Galliani e Berlusconi si stringono la mano

"Ossequi a sua signora, svelato il nostropiano".

Tira i dadi come viene, lascia stare le preghiere

tanto l'asso piglia tutto, non c'è scampo per ilre

anche se cambi la faccia, tre più tre fa sempresei

come i sette cavalieri che non son mai piùtornati.

Sei son le battaglie che mancano all'appello

Dio salvi la regina con tutto il suo castello.

Cinque i cardinali servi del Signore

mandati in Purgatorio, ci dev'essere un errore.

Quattro i moschettieri che in principio erano tre

uno è andato in monastero, ne son rimasti due.

Due son le zitelle fatte battezzare

dal Papa in carne ed ossa e dalla curiaepiscopale.

Una è la canzone che parla con la gente

che riesce a dire tutto, senza dire niente.

Sette i cavalieri, sei son le battaglie

cinque i cardinali, quattro i moschettieri

in principio erano tre, ne son rimasti due

due son le zitelle, una è la canzone.

Uno sono io fra le meduse morte

lasciato sotto il sole ad aspettar la sorte
Commenti