Gli Squee e Matteo Valentino sono i nuovi semifinalisti del Festival dei Castelli Romani, che con una innegabile predisposizione artistica si sono aggiudicati un posto di diritto in una tranche concorsuale ricca di emozioni che si disputerà il 5 settembre a Castel Gandolfo.
Il Festival dei Castelli Romani, nato sotto l’egida della Guaranà Eventi di Francesca Cedroni, è una realtà importante che affonda le sue radici in un terreno fertile, in un ancestrale bisogno comunicativo di chi questi luoghi li ha solcati prima di noi, colmando grazie all’apporto di uno staff organizzativo qualificato una lacuna tra le meraviglie folkloristiche di un’antica popolazione e i fulminei cambiamenti di una modernità che ci avviluppa.
Questo trait d’union è giunto alla sua terza edizione, proponendo come sempre inediti di artisti pronti ad una sfida "all’ultima nota”. La tappa di Nemi, resa indimenticabile dagli effluvi incantati del lago, si inserisce nell’ambito delle preselezioni, che si sono svolte sabato 19 luglio in Piazza Umberto I. Roberto D., Matteo Valentino, Squee e Delia On hanno calcato le scene in questa splendida serata.
I presentatori Emanuele Andreani e Livio Salvatelli hanno saputo condurre l’evento dando il giusto spazio ai tanti artisti intervenuti, e coinvolgendo il pubblico alla luce di una sottile ironia.
Prima a prendere la parola per gli "onori di casa”, il vicesindaco del Comune di Nemi Edi Palazzi, che sul palco allestito in piazza ha voluto sottolineare l’importanza multifunzionale di questo tipo di manifestazioni, che uniscono i comuni in sinergia.
La giuria, composta da Andrea Fatale – Ukizero, Claudio Bastianelli –Music Ranch-, Alberto Beccia –musicista, Giancarlo Andreacchio per la Discover,il vicesindaco Edi Palazzi e il cantautore Massimiliano Leoncini, non ha avuto di certo un compito facile nell’effettuare le votazioni.
In attesa di conoscere i nomi dei vincitori, l’ospite speciale "Lo Spinoso” ci ha regalato ben sette esecuzioni di alto livello colpendo favorevolmente il pubblico che si è profuso in un sentito applauso.
Dagli scrutini tra giuria tecnica ed espressione popolare, oltre alla supremazia in classifica degli Squee e di Matteo Valentino, gli altri due contendenti hanno raggiunto un risultato identico, situazione che ha necessitato di un ulteriore televoto che ha visto prevalere i Delia On. Riguardo al televoto precisiamo che dopo la terza tappa chi avrà conquistato più voti complessivamente si aggiungerà ai semifinalisti; una carta importante, dunque, che potrebbe addirittura ribaltare le aspettative.
Forte come sempre l’appoggio dello staff Guaranà: Vladia Soprano, Daniele Cedroni, Andrea Bianchini ed Emiliano Del Zanno.
Dal folklore alla musica contemporanea passando per le obbligate sfumature proprie degli artisti meritevoli, a Nemi le barriere spazio-temporali sono state demolite, ponendo in essere una soluzione di continuità con la tradizione e la leggenda.
L’endgame ci aspetta ad Ariccia in Via San Nicola , sabato 26 luglio alle ore 21,00 –sempre ad ingresso gratuito-, quando l’ultima tappa di preselezione staglierà di fronte a noi un insindacabile verdetto. Lecolicisti, Velka, I figli dei fratelli Marx e i Gestione della Rabbia: chi di loro si ritroverà in semifinale? Un quesito che troverà adeguata soluzione solo sabato prossimo, dopo uno spettacolo all’insegna della musicalità con la M maiuscola, una musica che assurge al triplice ruolo di connessione intercomunale, di forma di autorealizzazione del sé e di ultronea liberazione dello spirito.

Edoardo Baietti, Ufficio stampa FCR

Commenti