Radicasicula
Biografia



Radicasicula è una band siciliana folk, fortissimamente contaminata da influenze rock, e reggae; i testi sono scritti per la maggior parte in lingua dialettale, i suoni ispirano le ritmiche accattivanti che richiamano immediatamente le origini mediterranee. La band nasce ufficialmente nel novembre 2010 a Gagliano Castelferrato (EN), da un'idea del chitarrista/bassista Graziano Li Calzi e di Filippo La Ferrera. Succede tutto per caso, già nel 2008 Filippo La Ferrera, appassionato di musica e interessato alla tecnica del suono e alle regolazioni, tanto da allestire in casa un piccolo studio di home recording, contatta Graziano Li Calzi, chitarrista/bassista già in attività in diverse cover band da diversi anni, per proporgli una collaborazione finalizzata a realizzare inediti. I due si mettono subito all'opera; il chitarrista cura la composizione dei brani e gli arrangiamenti, il fonico partecipa agli arrangiamenti e cura la postproduzione. Entrambi rimangono estasiati dalle sonorità che riuscivano a tirare fuori al punto tale da decidersi a contattare un paroliere / cantante per trasformare definitivamente in testi musicali le loro produzioni. Graziano aveva in serbo il nome giusto, quello di Salvo Caloni, con il quale aveva già collaborato in passato. Salvo accetta e inizia a scrivere testi per il progetto che di lì a poco assumerà il nome di Radicasicula. Sulle ali dell'entusiasmo, decidono di finalizzare al meglio le musiche coinvolgendo nelle registrazioni musicisti che avessero la padronanza degli strumenti che fino a quel momento venivano registrati con campionatori e tastiere, come la fisarmonica e il violino. Viene contattato il fisarmonicista Salvo La Ferrera, conosciutissimo nel panorama del liscio e apprezzatissimo per le sue esecuzioni estrose. Salvo entra dapprima come esecutore delle parti già arrangiate, poi sposa il progetto ed entra ufficialmente nella band. Era tutto quasi perfetto ma mancava ancora qualcosa. I testi, le musiche che prendevano forma, suggerivano un ulteriore innesto, una voce femminile capace di aumentare ancora le tensioni dei brani. Non avevano dubbi sul fatto che Giusy Palmisano potesse fare al caso loro; cantante affermata nella zona, con un bagaglio di esperienza nel campo musicale notevole e una voce sublime. La band inizia a produrre inediti, lancia il primo singolo "Chiacchiere” nella trasmissione Urbanweek, trasmessa dall'emittente TV Antenna Sicilia. Nel 2013 la band siciliana vince la seconda edizione del Festival dei Castelli Romani con il brano "U Pazzu”, ottenendo anche il riconoscimento come miglior testo del FCR13 e il plauso della giuria di qualità presieduta da Cesareo (Elio e le storie tese). I Radicasicula salgono così sul gradino più alto del podio del Teatro Artemisio di Velletri, centrando la vittoria al primo tentativo, essendo il Festival dei Castelli Romani il primo contest in assoluto al quale partecipano. Le esibizioni live in semifinale e finale registrano la collaborazione con il bassista Simone D'Andrea conosciuto nel Lazio per la sua indiscutibile bravura e per aver calcato i più importanti palcoscenici nazionali. Simone D'Andrea è anche il bassista della band Kube di Marco Canigiula. La vittoria di un concorso nazionale come il FCR, segna la consacrazione definitiva della band. Seguiranno la registrazione del singolo presso gli studi Musicranch di Claudio Bastianelli, la produzione del primo videoclip del singolo "U Pazzu”, innumerevoli passaggi radiofonici in tutta Italia del brano vincitore, ospitate in diverse trasmissioni televisive, menzioni sui più importanti quotidiani nazionali e regionali. Anche grandissimi della musica italiana come Piero Pelù, Carlo Di Francesco, Roy Paci tributeranno i complimenti alla band direttamente sulla pagina ufficiale Facebook. Nel dicembre 2013 abbandonano la band Filippo La Ferrera, che nel frattempo aveva iniziato a studiare batteria per poter soddisfare il desiderio di esibirsi nei live con la band, desiderio realizzato durante tutte le tappe del FCR13, e il fisarmonicista Salvo La Ferrera. Nel 2014 i Radicasicula iniziano i lavori per il primo EP, che vedrà la luce nel settembre dello stesso anno. Tutti i testi nascono dalla penna del cantante Salvo Caloni, le musiche sono del chitarrista/bassista Graziano Li Calzi, gli arrangiamenti saranno curati dallo stesso chitarrista, dal M° Giuseppe Liccardi, direttore dell'Orchestra Filarmonica di Palermo entrato a far parte della band nel 2014, dal M° Daniele Testa violinista, che ha già registrato per i Radicasicula nel brano "U Pazzu”, e infine collaborazione d'eccellenza per le registrazioni del primo EP, il M° Peppe Stancanelli, batterista, fra i più apprezzati nel panorama musicale siciliano. Attualmente i Radicasicula sono in promozione con l'ufficio stampa nazionale a cura di Patrizia Claps.

Commenti